I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo. Informazioni
ASMECOMM - Sistema di Committenza Pubblico

Articoli

IL COMUNE DI CASERTA ENTRA IN ASMECOMM CONTINUA IL TREND DI CRESCITA DELLA CENTRALE
Con delibera 208 del 30 novembre u.s., il Comune di Caserta ha deliberato la formale adesione alla Centrale di Committenza. Nell’inarrestabile flusso di nuove adesioni, quella di Caserta si caratterizza, non solo per la classe demografica, che la posiziona in cima alla classifica per numero di abitanti degli associati ASMECOMM, ma soprattutto per la condizione di Comune capoluogo. Per un Ente non obbligato alla centralizzazione della committenza, l’adesione rappresenta un riconoscimento all’efficacia ed efficienza della nostra azione. Chiuderemo il 2017, con numeri di tutto rispetto: 900 Comuni associati in tutt’Italia, un “transato” di 300 milioni di euro, in crescita del 50% rispetto al 2016. Dunque, un risparmio di circa 40 milioni per i Soci, secondo i dati dell’Osservatorio eProcurement del Politecnico di Milano. A gennaio prossimo, celebriamo i cinque anni di ininterrotta attività dal gennaio 2013, data di nascita della Centrale. Nonché, la formidabile “massa critica” raggiunta, che ci permetterà di ridurre sensibilmente le commissioni per il funzionamento della Centrale. Verrà azzerata quella calcolata sul ribasso d’asta, confermando quella a carico degli aggiudicatari. In pratica, la Centrale incamererà circa lo 0,80% sull’effettivo aggiudicato. Confermato il dimezzamento della percentuale al superamento dei 2 milioni di aggiudicato ed i successivi dimezzamenti superando i 5 e i 10 milioni di aggiudicato.