I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo. Informazioni
HOME

Il Tour Appalti in Lombardia
10 novembre 2016 - Si svolge martedì 15 novembre a Palestro (Pv) la nuova tappa del Tour formativo promosso da ASMEL su tutto il territorio nazionale per fare il punto sulle principali novità del Codice e dei primi provvedimenti attuativi. L'incontro è di taglio operativo e ripercorre l'iter delle procedure di gara attraverso simulazioni concrete e l'esame di specifica modulistica. A sei mesi dall'entrata in vigore del D.lgs. n. 50/2016 e, ancor più alla luce dei primi provvedimenti attuativi di ANAC e MITT e della prima giurisprudenza, è fortemente avvertita a livello locale la necessità di procedere a un tempestivo aggiornamento considerato anche il crollo degli appalti sull'intero territorio nazionale. Ricordiamo che è possibile candidarsi ad ospitare un evento nella propria città che coinvolga anche gli altri Comuni della propria provincia o regione. Qui la Locandina


Forum ASMEL Appalti: il primato del modello Asmecomm
10 novembre 2016 - Grande partecipazione al FORUM ASMEL di lunedì 7 novembre presso l'Hotel Ramada di Napoli. Al centro dell'attenzione, l'atteso intervento di Antonella Nicotra, Ufficio legislativo del Ministero Infrastrutture e componente della Cabina di Regia sul Codice Appalti, che ha illustrato i provvedimenti attuativi del nuovo Codice e anticipato importanti novità, in particolare sugli emanandi Decreti sui livelli di Progettazione, sulle Pubblicazioni e sulla Qualificazione delle Stazioni Appaltanti e delle Centrali di Committenza, i cui requisiti sostanziali dovranno tener conto della capacità aggregativa e del modulo organizzativo (i.e. le società in house sul modello di Asmel Consortile), differenziando i livelli di qualificazione su base territoriale: nazionale, sovra-regionale, ecc, per consentire ai Comuni non capoluogo di gestire le gare per tipologie ed importi crescenti a seconda dell'ambito di qualificazione. Antonella Nicotra ha evidenziato che «i requisiti richiesti tendono a valorizzare lo sviluppo della modalità telematica quale strumento di gestione degli appalti, settore nel quale Asmel ha già anticipato i tempi, rappresentando un'esperienza innovativa a livello nazionale». L'arch. Bernardino Primiani, Presidente nazionale UNITEL ha rappresentato l'opportunità di azioni sinergiche con ASMEL, ai fini di una maggiore efficacia ed efficienza del procurement pubblico. Francesco Pinto, Segretario generale ASMEL, ha presentato assieme al Pro Rettore dell'Università agli Studi di Napoli Parthenope, il Master universitario per Project Manager pubblici che partirà a inizio anno e l'accordo che consente la partecipazione gratuita dei Soci grazie all'accollo delle rette da parte di ASMEL, vista la stretta attinenza dei contenuti del Master con le esigenze di qualificazione delle Stazione appaltanti. Pinto ha rivendicato con orgoglio la lungimiranza dell'Associazione nella scelta di promuovere ASMECOMM, già a inizio 2013, prima e tuttora unica Centrale di Committenza dei Comuni di rilievo nazionale. In meno di 4 anni di attività, la Centrale ha predisposto migliaia di procedure di gara per un totale di un miliardo di euro. Nonostante l'iniziale coro unanime di critiche con tentativi interessati di porre in discussione la stessa legittimità della Centrale, oggi tutti, a partire da ANAC, ne riconoscono il buon diritto ad operare ed i risultati conseguiti con l'applicazione diffusa delle piattaforme telematiche, che hanno garantito speditezza, semplificazione e trasparenza. Qui foto ricordo


Asmecomm: Accesso al credito
10 novembre 2016 - In aumento l'esigenza da parte delle Pubbliche Amministrazione di accendere mutui o richiedere finanziamenti presso istituti di credito a copertura dei debiti e delle passività contratte. Nel programma di riorganizzazione della gestione finanziaria le Amministrazioni devono necessariamente ripianare le obbligazioni non assolte, specie quelle conseguenti il mancato pagamento dei fornitori o le spese derivanti da pronunce passate in giudicato, in cui è risultata parte soccombente. San Mango Piemonte, ha scelto Asmecomm per il supporto nella gara per l'affidamento dei servizi finanziari, relativi alla concessione mutui a tasso fisso, di importo pari ad euro 427.512.


Asmecomm: Efficientamento energetico
5 novembre 2016 - Nelle Amministrazioni locali il settore della pubblica illuminazione è caratterizzato da un eccesso di consumi di energia elettrica, sproporzionati rispetto alla qualità del servizio offerto agli utenti. L'attuale esigenza degli enti locali è quella di ottenere un miglioramento degli impianti già esistenti, attraverso interventi di riqualificazione e potenziamento ed una maggiore efficienza energetica attraverso la progettazione e la realizzazione di nuovi impianti. In concreto, molte amministrazioni registrano oggettive difficoltà nel perseguire i predetti obiettivi, difficoltà riscontrate già in fase di affidamento del servizio, nell'individuazione degli operatori economici aventi i requisiti necessari a soddisfare le predette esigenze. Casaluce ha scelto Asmecomm per avere un reale supporto nella gara aperta per l'espletamento di lavori di efficientamento energetico della pubblica illuminazione, di importo pari ad euro 1.289.658,97.


Grande partecipazione in Sardegna per il Convegno ASMEL a Terralba
26 ottobre 2016 - Grande affluenza da ogni angolo della Sardegna al Convegno promosso da Asmel lo scorso 25 ottobre a Terralba in provincia di Oristano. La giornata di aggiornamento sul nuovo Codice degli Appalti e sui relativi provvedimenti ha avuto come relatori il Segretario generale di ASMEL Francesco Pinto, l'avv. Vito Rizzo, esperto ASMECOMM in contrattualistica pubblica e Battista Bosetti, fondatore di Bosetti&Gatti e consigliere d'amministrazione della Centrale di committenza ASMEL Consortile. Nel suo indirizzo di saluto il sindaco Pietro Paolo Piras ha sottolineato la grande attesa dei Comuni sardi per quello che si è rivelato un confronto utile e costruttivo sullo stato dell'arte in materia di Appalti pubblici. Qui foto ricordo 


Le Unioni di Comuni sulle piattaforme telematiche Asmecomm
06 ottobre 2016 - Il sistema ASMECOMM apre alle Unioni di Comuni. La disciplina introdotta dal nuovo Codice degli Appalti sulla centralizzazione degli appalti da parte dei Comuni non capoluogo, infatti, rende obbligatorio anche per le Unioni di Comuni costituitesi come Centrali di Committenza l'utilizzo di strumenti telematici centralizzati.
In altri termini, non è più sufficiente aggregare le procedure mediante le Micro-Centrali se queste non operano con strumenti telematici certificati. A ciò si aggiunge l'esigenza di potersi avvalere di un supporto consulenziale specialistico nelle diverse fasi della procedura di gara, sia da un punto di vista tecnico che legale. Alla luce di questa esigenza, la Giunta per il controllo analogo di Asmel Consortile ha approvato una mozione con la quale si riduce il costo dell'acquisizione della quota societaria da parte delle forme aggregative comunali a 0,015 euro ad abitante. In questo modo i Comuni potranno aderire alla Centrale e promuovere l'adesione della loro forma aggregativa territoriale con un contributo estremamente ridotto. I Comuni, se vorranno, potranno gestire le funzioni di gara in forma aggregata nell'ambito della rispettiva Unione, ma attraverso l'adesione dell'Unione stessa ad ASMECOMM, potranno consentire alla stessa di operare in modalità telematica in linea con le prescrizioni del nuovo Codice e avvalendosi di tutti gli strumenti operativi messi a disposizione da parte della Centrale di Committenza in house. 



>>
Archivio NEWS